Toggle Nav
Carrello 0

POLITICA PER L’ORO RESPONSABILE AML/CFT POLITICHE E PROCEDURE

Oro Italia Investimenti S.r.l. garantisce che i metalli preziosi da lei trattati provengano da fonti legittime, etiche e che non abbiano alcuna relazione con la criminalità, con i conflitti armati o con la violazione dei diritti umani.

Sia i nostri clienti che i nostri fornitori sono rispettosi delle leggi internazionali e delle leggi sovrane degli stati stessi.

La Oro Italia Investimenti aderisce completamente al programma di approvvigionamento responsabile per evitare di contribuire direttamente e indirettamente a conflitti, abusi dei diritti umani, pratiche di finanziamento del terrorismo e riciclaggio di denaro.

Il Programma di approvvigionamento responsabile che Oro Italia Investimenti ha adottato si basa sull'OECD Due Diligence Guidance e sui regolamenti KYC svizzeri e statunitensi, la lotta contro il riciclaggio di denaro e la lotta al terrorismo.

Oro Italia Investimenti non entra in alcun rapporto di affari, sospende e, se confermato, interrompe immediatamente le relazioni con controparti che forniscono metalli preziosi, in cui individua un rischio ragionevole di commettere gravi abusi così come appresso definito:

  • qualsiasi forma di tortura, trattamento crudele, inumano e degradante;
  • qualsiasi forma di lavoro forzato o obbligatorio;
  • qualsiasi forma illegale di lavoro minorile;
  • altre gravi violazioni e abusi dei diritti umani, come la violenza sessuale diffusa;
  • crimini di guerra o altre gravi violazioni del diritto umanitario internazionale, crimini contro l'umanità o il genocidio.

Oro Italia Investimenti non entra in alcun rapporto commerciale o sospende o interrompe immediatamente le relazioni con i fornitori, in cui individuiamo un rischio ragionevole dove possano essere essi stessi o collegati in qualsiasi modo a gruppi armati non governativi, i quali:

  • controllano illegalmente i siti delle miniere o controllano in altro modo i percorsi di trasporto, i punti dove vengono negoziati metalli preziosi e i partecipanti a monte della catena di approvvigionamento;
  • tassano o estorcono soldi o metalli preziosi nei punti di accesso ai siti minerari, lungo i percorsi di trasporto o punti dove vengono negoziati metalli preziosi;
  • applicano una tassazione illegale o estorcono denaro a intermediari, società di esportazione o commercianti internazionali.

Oro Italia Investimenti

  1. Esclude qualsiasi supporto diretto o indiretto alle forze di sicurezza pubbliche o private in modo illegale, riconoscendo che il ruolo delle forze di sicurezza pubbliche o private nei siti minerari, nelle aree circostanti e lungo i percorsi di trasporto è esclusivamente per mantenere lo stato di diritto. Tra cui la salvaguardia dei diritti umani, la sicurezza dei lavoratori nelle miniere, le attrezzature, gli impianti, la protezione dei siti minerari e dei percorsi di trasporto. Nel caso in cui si individuasse un rischio ragionevole che qualsiasi parte a monte della catena di approvvigionamento, direttamente o indirettamente, possa sostenere le forze di sicurezza pubbliche o private in modo illegale, sospende immediatamente l'impegno con essi.
  2. Non offre, promette, da o chiede alcuna tangente, rifiuta qualsiasi tangente per nascondere l'origine dei metalli preziosi, per pagare meno tasse ai governi per l'estrazione, il commercio, la movimentazione, il trasporto dei metalli preziosi e l'esportazione.
  3. Sostiene gli sforzi e prende provvedimenti per contribuire a combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Quando individuiamo un rischio ragionevole di tali pratiche illegali risultanti o connesse con l'estrazione, il commercio, la movimentazione, il trasporto o l'esportazione di metalli preziosi segnaleremo immediatamente ogni sospetto di qualsiasi transazione finanziaria illegale alle autorità competenti.
  4. Esegue sistematicamente pratiche di due diligence, tra cui il processo Know the Customer, seguendo un approccio basato sui rischi effettivi, prima di entrare in rapporti d'affari con qualsiasi controparte, fornitore di metalli preziosi.
  5. Adotta un adeguato controllo e monitoraggio delle transazioni in corso per evitare qualsiasi rischio di attività illegali che si possa manifestare dopo avere condotto i vari controlli.
  6. Rifiuta di avere rapporti con eventuali controparti che non rispettano le leggi locali e internazionali e le norme e le pratiche ambientali accettate a livello internazionale.
  7. Si astiene da qualsiasi azione che possa contribuire a finanziamenti illeciti  e conformarsi a tutte le risoluzioni pertinenti delle sanzioni delle Nazioni Unite o, se del caso, alle leggi nazionali che attuano tali risoluzioni.
  8. Si avvale soltanto di canali bancari ufficiali per transazioni finanziarie di metalli preziosi.

Oro Italia Investimenti richiede a tutti i suoi partner commerciali e in particolare a quelli che forniscono metalli preziosi che operano in zone a rischio, di cooperare reciprocamente impegnandosi e riconoscendo per iscritto la loro conformità a una politica di approvvigionamento conforme all'allegato II dell’OECD.

CODICE ETICO

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il 21/09/2017
INTRODUZIONE

In relazione alla complessità delle attività svolte dalla Oro Italia Investimenti, è importante e fondamentale esprimere con chiarezza l’insieme dei valori in cui l’Azienda si riconosce. Tali valori sono racchiusi nel seguente codice etico che costituisce un insieme di principi la cui osservanza da parte di tutti coloro cui è indirizzato, Azionisti, Management, Dipendenti, Collaboratori, è di fondamentale importanza per il regolare funzionamento, l’affidabilità della gestione e l’immagine di Oro Italia Investimenti.

Oro Italia Investimenti cura la diffusione del codice etico anche presso i propri fornitori e clienti, sensibilizzandoli ai principi contenuti in esso. In modo tale che possano adottarli e renderli propri. Oro Italia Investimenti non intratterrà rapporti di alcun genere e forma con chi non rispetta i nostri stessi valori.

1.  VALORI
Integrità

Il Management, i Dipendenti, i Collaboratori esterni, non utilizzano l’ufficio per perseguire    fini o per conseguire benefici privati e personali; non si avvalgono della posizione che ricopre nell’ufficio per ottenere utilità o benefici nei rapporti esterni, e nei rapporti privati.

Diligenza ed onestà:

I dipendenti ed i soggetti, incluse le consulenze esterne, che effettuano operazioni e/o transazioni per conto della società, sono tenuti ad agire in maniera legittima e devono essere autorizzati. Ogni operazione e/o transazione deve essere coerente, congrua ed adeguatamente documentata. Inoltre deve essere registrata e verificabile in qualsiasi momento.

Trasparenza nella contabilità:

Le condizioni necessarie per una registrazione contabile trasparente sono verità, accuratezza, completezza e chiarezza delle informazioni, anche al fine di garantire a terzi la possibilità di avere una immagine chiara della situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell’impresa.

E’ necessario che la documentazione da riportare in contabilità a supporto della registrazione, sia completa, chiara, veritiera, accurata e valida e venga mantenuta agli atti per ogni opportuna verifica per i 10 anni successivi. La connessa registrazione contabile deve riflettere in maniera completa ciò che è descritto nella documentazione di supporto.

Chiunque venga a conoscenza di possibili omissioni, falsificazioni, irregolarità nella tenuta della contabilità e della documentazione di base è tenuto a riferirne tempestivamente all’Amministratore.

Diversità ed inclusione

Oro Italia Investimenti non tollera alcuna forma di discriminazione o esclusione per quanto riguarda età, cultura, etnia, nazionalità, credo religioso, razza, opinione politica, stato civile, gravidanza, genere e orientamento sessuale, informazione genetica, salute o disabilità.

Oro Italia Investimenti rifiuta e ripudia ogni forma di discriminazione sia nelle politiche di assunzione sia nella gestione di risorse umane.

Riservatezza delle informazioni 

Amministratori dipendenti e collaboratori esterni che dispongono di informazioni sulle attività aziendali in funzione dei rispettivi incarichi devono considerare ogni informazione riservata ed ad esclusivo interesse dell’impresa.

Le informazioni ed ogni altro materiale ottenuto nello svolgimento del proprio lavoro è di proprietà dell’azienda. Pertanto tutte le informazioni non disponibili al pubblico o non rese pubbliche sono considerate segreto d’ufficio e devono essere mantenute riservate.

Tutela della salute e sicurezza   

Oro Italia Investimenti si impegna a diffondere e consolidare tra i dipendenti, collaboratori e soci la cultura della sicurezza. A tal proposito cerca di sviluppare la consapevolezza dei rischi promuovendo comportamenti responsabili da parte di tutti.

Tutte le attività di Oro Italia Investimenti e dei suoi clienti e fornitori devono essere condotte in conformità agli accordi e agli standard internazionali e alle leggi, ai regolamenti, alle pratiche amministrative e alle politiche nazionali dei Paesi in cui si opera relative alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, dell’ambiente e della incolumità pubblica. 

Conflitto di interessi  

Gli amministratori, i dirigenti, i dipendenti e i collaboratori a vario titolo devono evitare ogni situazione e astenersi da ogni attività che possa contrapporre un interesse personale a quelli aziendali o che possa interferire con l’assunzione di decisioni in modo imparziale ed obiettivo. Tale conflitto di interessi sarebbe in contrasto con la legge, con i principi fissati nel presente Codice Etico e pregiudizievole per l’immagine e l’integrità aziendale.

Tutela del patrimonio aziendale

I dipendenti ed i collaboratori di Oro Italia Investimenti sono responsabili della protezione delle risorse aziendali loro affidate ed hanno il dovere di informare tempestivamente i propri diretti responsabili di eventi potenzialmente dannosi per la Società.          

2.   VIOLAZIONE DEL CODICE ETICO

L’osservanza delle norme contenute nel Codice etico è una parte essenziale delle obbligazioni contrattuali dei dipendenti ed è obbligatoria per i consulenti esterni.

Ogni violazione delle suddette norme comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dal codice civile e/o penale, con ogni conseguenza di legge anche in ordine alla conservazione del rapporto di lavoro, e comportare il risarcimento dei danni dalla stessa derivanti.